Login

Iscriviti a Jourdeló

Garibaldi mania: un uomo un mito un gadget!

di Mirtide Gavelli


Garibaldi Gadget 6 (Miniatura 219x216 px)A tavola quando beveva diceva sempre: come e buona quest’aqua… e eccelente non è vero. S’immagini noi con che coragio si diceva e vero generale e eccelentissima. Ho vedutto famiglie povere ma quella di Caprera le superava tutte in quell’epoca; quante volte vi era caccia e pesca in abbondanza, ma mancava l’olio o di strutto per cuocerle
(sic - dal manoscritto di Giuseppe Nuvolari).

Garibaldi Gadget 7 (Miniatura 219x239 px)Ma dove trovare i soldi per metterli tutti a tavola, seppure con i pasti spartani che vi si servivano? Anche la vendita delle reliquie del Generale poteva costituire una discreta fonte di introiti, e così fu!
La sua immagine veniva quindi diffusa capillarmente, sospinta in modo spontaneo dalla fama delle imprese che lo vedevano protagonista, ma anche dalle narrazioni che ne facevano i giornali mazziniani, dai racconti dei reduci che avevano combattuto con lui, ma soprattutto, non dimentichiamolo, grazie al carisma che lo contraddistingueva, che faceva sì che chi lo incontrava ne rimanesse per sempre affascinato!

Garibaldi Gadget 8 (Miniatura 219x241 px)Achille Bizzoni, volontario garibaldino ed autore nel 1883 di un libriccino intitolato Garibaldi narrato al popolo (e più tardi di un monumentale Garibaldi nella sua epopea, uscito a dispense illustrate tra il 1905 e il 1907 per i Tipi di Sonzogno, che ebbe uno strepitoso successo di pubblico, tanto da essere ristampato a più riprese fino al 1941), lo paragonava a Cristo: Anch’egli redentore, anch’egli poeta, anch’egli affascinante, anch’egli seguito e divinizzato dalle turbe, cui predica una sublime legge fraterna d’amore; Garibaldi supera il Nazzareno allorché, angelo della rivendicazione, brandisce la spada fiammeggiante e combatte e vince per la causa degli oppressi contro gli oppressori.



Immagini:
Gli oggetti sono tutti di proprietà del Museo civico del Risorgimento di Bologna, ad eccezione della spilletta e della piccola statuetta, provenienti da collezioni private.

Fine.
Precedente 1 | 2 | 3 Successiva
© 2005 - 2021 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni