Login

Iscriviti a Jourdeló

Scienze e TecnologiaCioccolata, cioccolatini e un po' di... patriottismo

di Samuele Graziani

Questa storia parte da molto lontano, nello spazio e nel tempo. Stiamo parlando di cioccolata.

Frutto cacao (Miniatura 300x225 px)La cioccolata, sarebbe meglio dire il cioccolato, nasce dai semi di cacao, una pianta originaria del Sud America. Viene coltivata a partire dai Maya, stiamo parlando del 1000 a.C. Per oltre 2500 anni è un prodotto esclusivamente conosciuto in quella parte di pianeta, consumata prevalentemente come bevanda, dal gusto amaro e piccante: il cacao è mescolato al peperoncino. Arriva nel vecchio continente nel 1502, grazie a Cristoforo Colombo che ne porta i semi al ritorno dal suo quarto viaggio in America.

Il cioccolato fatica a diffondersi in Europa, per tutto il Cinquecento è consumato solamente in Spagna. Finalmente verso la fine del secolo alcuni monaci tolgono dalla ricetta della bevanda pepe e peperoncino, per aggiungervi zucchero e vaniglia. Persa la naturale ed eccessiva amarezza, diventato dolce, il cioccolato inizia a diffondersi.

Nel Seicento viene lavorato e consumato in Italia, Francia, Inghilterra e Olanda. Nel Settecento, con l’esplosione dell’arte culinaria presso le grandi corti, anche il cioccolato si svela in tutto il suo splendore. Prodotto in America e Africa, viene lavorato in molte città europee, che si fregiano di quest’arte, molto alla moda, ed economicamente molto redditizia. Il cioccolato continua ad essere consumato sotto forma di bevanda calda o fredda soprattutto nei caffè, anche se - come dice il nome stesso dei locali - il caffè rimane la bevanda più diffusa, data anche la sua economicità (una tazza di caffè mediamente costava al pubblico un terzo di una tazza di cioccolato).

Attraversati in poche righe quasi tremila anni di storia cioccolatosa, arriviamo finalmente nell’Ottocento, secolo in cui il cioccolato assume le sembianze che conosciamo oggi. I maestri cioccolatai sono sostanzialmente italiani, inglesi e olandesi, con l’aggiunta dei rinomati cuochi francesi. Gli svizzeri arriveranno un po’ più tardi.


Immagine nella pagina:
Frutto della pianta del cacao
Pagina:
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 Successiva

Ottobre-Dicembre 2010 (Numero 17)

Comune di BolognaCon il patrocinio del Comune di Bologna
© 2005 - 2021 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑