Login

Iscriviti a Jourdeló

Soldati a cavallo

Il Raid di Grierson del 1863

di Andrea Olmo

Battaglia di Vicksburg, Litografia 1888 (particolare) (Miniatura 219x139 px)Nel marzo 1863 il Generale Grant era inchiodato ormai da 6 mesi davanti alle porte di Vicksburg, la città sudista posta sulle rive del Mississippi la cui conquista era la chiave di volta del suo piano di attacco alla Confederazione. Dopo aver più volte inutilmente attaccato la città, il Generale nordista si rese conto che l’unica possibilità per poter prendere Vicksburg era di aggirarla da sud. Una manovra rischiosissima che comportava l’attraversamento del Mississippi da parte delle sue truppe e che poteva anche risolversi in un immane disastro. Occorreva escogitare una manovra diversiva che consentisse di tagliare i rifornimenti a Vicksburg e nello stesso tempo di distrarre l’attenzione dei sudisti dai movimenti di Grant. Il geniale Generale unionista aveva già in mente un piano…

Uno dei più grossi crucci dei generali nordisti era sempre stata la netta superiorità della cavalleria sudista i cui validi ufficiali, come Earl Van Dorn, J.E.B. Stuart, Nathan Bedford Forrest o John Mosby, organizzavano spericolati raid dietro le linee nemiche distruggendo ferrovie e depositi di materiali, il tutto nella totale impotenza delle truppe nordiste. Grant decise che era venuto il momento di portare a termine un analogo tipo di operazione. Non un piccolo e rapido raid come quelli effettuati dai sudisti, ma un attacco in grande stile compiuto da almeno un migliaio di uomini, che avrebbe dovuto gettare lo scompiglio nel territorio nemico. L’uomo giusto per condurre a buon fine l’operazione era il Colonnello Benjamin Grierson, forse l’unico ufficiale di cavalleria nordista in grado di eguagliare l’abilità dei suoi omologhi confederati. Grierson non era un militare di carriera, ma un ex-maestro di musica che per le sue profonde convinzioni anti-schiaviste, allo scoppio della guerra civile nel 1861, si era arruolato nell’esercito unionista. Grazie al suo coraggio e alla sua abilità era ben presto divenuto comandante della 1° Brigata di Cavalleria dell’Armata del Tennessee.

Il piano elaborato da Grant era quanto mai temerario. Grierson avrebbe dovuto partire dal Tennessee con tutta la sua Brigata, circa 1.750 uomini, penetrare per oltre 200 chilometri nello stato del Mississippi presidiato da più di 25.000 soldati sudisti e raggiungere la cittadina di Newton dove avrebbe dovuto distruggere la Southern Railroad, la principale ferrovia diretta a Vicksburg, attirando su di sé quante più truppe nemiche possibile in modo da consentire a Grant di portare a termine lo sbarco della sua Armata a Grand Gulf, il tutto senza avere un piano di fuga, che Grierson avrebbe dovuto decidere al momento, in base alla situazione creatasi. Era praticamente un suicidio, ma Benjamin Grierson, uomo audace e temerario, accettò l’incarico senza esitazione!


Immagine nella pagina:
Battaglia di Vicksburg, litografia 1888 (particolare)

Pagina:
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 Successiva

Ottobre-Dicembre 2010 (Numero 17)

Comune di BolognaCon il patrocinio del Comune di Bologna
© 2005 - 2021 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑