L’incantevole spettacolo

... che toccò l’animo dei Bolognesi

di Alessia Branchi

Socio 8 (Miniatura 219x708 px)Altro importante momento da rievocare, che trova riscontro nella mostra del museo, è lo speciale omaggio offerto al Re, in occasione della già citata visita, dalle Primarie Signore della nobiltà e cittadinanza di Bologna, una magnifica bardatura da cavallo.

Per avere un modello su cui basarsi, le donne del Comitato femminile, che a Bologna è presieduto da Brigida Fava Ghisilieri Tanari, richiedono alla Casa Reale una delle selle usate dal Re stesso. Questa sella viene poi lasciata in dono alla stessa marchesa Tanari e oggi è uno dei cimeli più prestigiosi della mostra.

Con questa personale riflessione desidero dare un piccolo contributo al tema della rievocazione ogni volta che viene ricondotta ad uso pubblico della storia. Trovo che la rievocazione, attraverso i suoi attori, raggiunga i suoi obiettivi se è capace di parlare all’altra metà del mondo, incuriosire e lasciare attimi di storia; l’incantevole spettacolo che gli spettatori di oggi possono godere è il risultato dell’intreccio di passione, saperi storici, antropologici, territoriali, identitari, culturali, estetici e di ogni loro componente spettacolare, sapientemente ordinati secondo una precisa idea registica.

Vi aspetto alle rievocazioni storiche di
8cento APS!


Immagini nella pagina:
Rievocatori di 8cento APS



Fine.
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Successiva

Maggio 2023 (n° 33)

C. Bossoli, Ingresso del Re a Bologna (1 maggio 1860), 1860. Proprietà: Città di Torino-Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, conservato presso: Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino.
© 2005 - 2024 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑