Login

Iscriviti a Jourdeló

Jane, una vita scandalosa

di Augusto Battaglini

Lord Edward avvia il procedimento di divorzio e il 1° aprile 1830 il Times, in via del tutto eccezionale, dedica l’intera colonna di destra in prima pagina e quasi tutta la seconda pagina alla vicenda, che assume enorme risonanza.
Il 2 aprile l’intera prima pagina è occupata dalla trascrizione dell’udienza di divorzio. Per settimane non si parla e non si scrive d’altro: il nome Jane Ellenborough diverrà per generazioni sinonimo di licenziosità e di scandalo.

Mentre il divorzio è ancora in corso Jane raggiunge Felix a Basilea. Nonostante l’iniziale distanza tenuta dal principe von Schwarzenberg, che teme per la propria carriera, Jane lo segue anche a Monaco di Baviera. Da lui avrà due figli, Mathilde “Didi”, nata nel 1829 a Basilea, che crescerà con la sorella del principe, e Felix, che purtroppo morirà dopo poche settimane.
Questo tragico evento segnerà anche la fine della relazione con il principe, che lascerà Jane accusandola di infedeltà. Probabilmente a ragione, poiché Jane, nel soggiorno a Monaco, aveva conosciuto Re Ludwig I di Baviera, del quale era divenuta intima amica, condividendo con lui l’amore per l’arte e la mitologia e probabilmente altro...

Sempre a Monaco conosce il barone Karl von Venningen, che sposa e dal quale avrà due figli: Heribert nel 1833 e Bertha, nel 1834.

Jane frequenta Honoré de Balzac, del quale si vociferava fosse divenuta l’amante. Lo scrittore francese ne resta profondamente affascinato e s’ispira a lei per il personaggio della sensuale Lady Arabelle Dudley nell’opera Il Giglio della Valle, così descrivendola: Il suo desiderio va come un mulinello nel deserto, il deserto la cui immensità ardente è dipinta nei suoi occhi, il deserto pieno di azzurro, con il suo cielo inalterabile, con le sue fresche notti stellate.

Pur involontariamente, Balzac descrive quello che sarà il futuro di Jane.



Immagini nella pagina:
Ritratto del Principe Felix von Schwarzenberg, 1838
Ritratto di Jane Digby, stampa dell’epoca; si noti che il nome "Ellenborough", che per l'opinione inglese Jane aveva infangato con la propria condotta, è stato praticamente oscurato
Pagina:
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 Successiva
© 2005 - 2021 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑