LibriLa tigre di Noto

Simona Lo Iacono

a cura di Carmela Di Matteo

la tigre di noto 01 (1) (Miniatura 550x821 px)Quando entrai in aula e presi posto, gli interrogativi pressavano … il professore entrò, salutò, ci contò velocemente. Si soffermò su di me e sorrise. Ero l’unica donna.

Pubblicato da Neri Pozza Editore, 2021

Anna Maria Ciccone, nata a Noto nel 1891 da una famiglia agiata di commercianti, sfida le consuetudini sociali che non prevedono, per una donna, la possibilità di studiare, ma bensì quello di diventare una moglie devota e una madre amorosa. Parte dalla Sicilia alla volta di Roma dove, all’Università La Sapienza, frequenta il corso di matematica e si laurea. A seguito dei bombardamenti su Londra e Parigi, l’Università La Sapienza decide di chiudere i corsi. I colleghi di Anna Maria lasciano la città per tornare ai paesi natii. Anna Maria legge nella bacheca della facoltà un annuncio di una borsa di studio presso la facoltà di fisica della Normale di Pisa. Non ci pensa un attimo, partecipa al bando e conseguirà la laurea in fisica e la docenza presso quello stesso ateneo.

Mentre la stampa locale mi immortalava in prima pagina – sotto un titolo che annunciava che in Italia vi era una prima allieva di Einstein - venni isolata per la seconda volta.

Quando mi chiesero cosa ne pensassi, dissi solo che ad Einstein credevo. I colleghi si scambiarono sguardi ironici. Poi risate sommesse. Mi isolarono quasi subito.

Grazie al suo coraggio, per il quale conquistò l’appellativo La tigre di Noto, Anna Maria Ciccone riuscì a salvare, nel 1944, i testi ebraici della biblioteca dell’università di Pisa dai nazisti che volevano requisirli per poi distruggerli, con lo scopo di eliminare la cultura e con essa il popolo ebraico.

Il romanzo è caratterizzato da uno stile scorrevole e dalla brevità dei capitoli, il che rende piacevole e accattivante la lettura.

Simona Lo Iacono è nata a Siracusa nel 1970, è magistrato e presta servizio presso il Tribunale di Catania. Ha pubblicato diversi racconti e romanzi e vinto concorsi letterari di poesia e narrativa. Cura rubriche e circoli letterari. Nel 2016 ha pubblicato il romanzo Le streghe di Lenzavacche (Edizioni E/O), selezionato tra i dodici finalisti del Premio Strega. Per Neri Pozza ha pubblicato Il morso (2017) e L’albatro (2019), largamente apprezzati sia dal pubblico che dalla critica.

© 2005 - 2022 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑