Login

Iscriviti a Jourdeló

Scienze e TecnologiaDue importanti anniversari

di Samuele Graziani



Facciamo un salto nel passato di 200 anni, e diamo un’occhiata alla vita di Charles Darwin.

Charles Robert Darwin nasce il 12 febbraio 1809 a Shrewsbury, cittadina al confine con il Galles. È il quinto di sei figli. Il padre è il medico del paese, la famiglia benestante. Fin da bambino Charles è attratto dalla natura, dalle piante e dagli animali, in particolar modo dagli insetti. Colleziona insetti, osserva gli uccelli, si dedica alla caccia. Cresce, studia per seguire le orme del padre, ma la medicina non fa proprio al caso suo. Non gli piace. L’esperienza all’università di Edimburgo dura solo due anni, quindi il padre, con molta delusione, capisce che la strada di Charles non è quella. Perché appena può Charles si imbarca sui pescherecci dei pescatori di ostriche di Newhaven per studiare gli invertebrati marini; invece delle materie proprie della medicina, Charles si interessa alla storia naturale, alla zoologia, alla botanica, all’ornitologia, tutte discipline che proprio in quegli anni muovono i primi passi. Alla fine del 1827 il padre cerca una nuova strada per il figlio e prova ad avviarlo alla carriera ecclesiastica, presso il Christ’s College di Cambridge. Charles non è uno studente modello, studia quel poco che basta per passare gli esami del proprio corso di laurea. Non è assolutamente svogliatezza, è interesse per altro. Tutte le energie le dedica agli studi che a lui piacciono: botanica, entomologia, storia naturale, mineralogia, geologia. Finalmente, terminati gli studi, gli capita una buona occasione da sfruttare, e Charles non se la lascia sfuggire.
Grazie al suo professore di botanica e grande amico John Stevens Henslow, Charles riesce ad ottenere un posto sul brigantino della Marina Reale Beagle, in partenza per un viaggio di rilevazioni scientifiche che durerà cinque anni.
Parte il 27 dicembre 1831. Parte all’avventura. Avventura che cambierà la sua vita, che rimarrà nei libri di storia, che cambierà la storia dell’uomo.
Pagina:
Precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 Successiva

Ottobre-Dicembre 2009 (Numero 14)

  • Editoriale
    di Gabriella Lupi
  • Carlo Brighi, lo Strauss di Romagna
    di Augusto Battaglini
  • Una gita da... una Lira
    di Fabrizio Galloni
  • Sotto-sotto
    di Andrea Trentini
  • Due importanti anniversari 
    di Samuele Graziani
  • Il Conte di Montetristo
    di Giuseppe Bergivaldi
  • Una vita al massimo 
    di Andrea Olmo
  • Particolari
    di Emil Corera
  • Le Tre Messe basse
    di Marinette Pendola
Comune di BolognaCon il patrocinio del Comune di Bologna
© 2005 - 2019 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento
Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni