Il Giardino delle VanitàIl Giardino delle Vanità

di Samuele Graziani

Torniamo alla versione originale del giardino, così come era stato pensato prima di nascere: una vignetta storica e la sua trasposizione ai giorni nostri dentro alla vita della nostra Associazione.

La vignetta d’epoca è quella di copertina, Verdi seduto su una poltrona fatta con gli spartiti delle sue opere, di F. Bianco.

La trasposizione è necessariamente rivolta ad Andrea, visto che da anni i nostri Balli di maggio girano attorno alla sua invidiabile caratterizzazione estetica... ma attento! L’anno prossimo il Ballo potrebbe essere incentrato sulla Contessa Maffei, e allora vedremo come farai!

Aprile-Settembre 2008 (Numero 10)

Comune di BolognaCon il patrocinio del Comune di Bologna
Verdi seduto su una poltrona fatta con gli spartiti delle sue opere, caricatura di F. Bianco (particolare)
© 2005 - 2024 Jourdelo.it - Rivista storico culturale di 8cento Registrazione Tribunale di Bologna n. 7549 del 13/05/2005 - Direttore Resp. Daniela Bottoni
🕑